24 September 2022
Anniversari Cultura Curiosità Estero Persone

Collisione aerea delle Frecce Tricolore a Ramstein

Avatar photo
  • Agosto 28, 2021
  • 2 min read
  • 117 Views
Collisione aerea delle Frecce Tricolore a Ramstein

Questa tragedia risale al 28 agosto 1988 durante l’airshow Flugtag 1988. È il turno delle Frecce Tricolore e la loro figura assegnata è quella del cardioide. Una manovra semplice che si rivelò una tragedia.

Il cardioide

Da una prima forma a piramide, i velivoli passano alla formazione a rombo. Il Solista spunta fuori dalla coda e segue un percorso proprio. La formazione sale in verticale a quota di 1.500 metri. I velivoli si separano in un gruppo da cinque uno da quattro. Questi due gruppi si aprono verso sinistra e verso destra, ruotando per andare a testa giù e iniziare a disegnare con i fumi le due curve alte della forma del cuore. Il Solista prosegue verso l’alto, la sua manovra è identica a quella dei due gruppi, ma sviluppata su un altro piano. Tra il solista e le sezioni c’è un ritardo garantito dalla differenza di tempistiche nell’apertura e dagli ordini e informazioni del Capo Formazione. Le due sezioni chiudono la forma del cuore allineandosi una sinistra e una a destra della pista. Ad un certo punto l’illusione ottica fa sembrare che si scontrino ma in realtà i velivoli si sfiorano ad una ventina di metri. Dopo di che i due gruppi atterrano e il solista inizia uno spettacolo meraviglioso nel cielo.

Lo schianto

L’apertura appare in anticipo, Ivo Nutarelli, uno dei piloti, corregge l’assetto del suo velivolo creando una manovra netta, di 90°, al posto di una curva tonda come previsto. Una cosa strana da parte di Nutarelli il quale era conosciuto per la sua precisione millimetrica. Alcuni fanno notare che la sezione dei 5 velivoli comandati da Naldini, capo formazione, appare di qualche metro più in alto del dovuto e che questo dettaglio abbia contribuito alla tragedia. Se le altezze fossero state giuste non ci sarebbe stata questa tragedia. Qualche secondo prima del momento dell’illusione ottica Ivo Nutarelli si accorge di essere in anticipo tenta invano di rallentare con l’aerofreno. Malgrado il tentativo di rallentare l’ala sbatte contro l’abitacolo del n. 2 uccidendo il pilota sul colpo e con il muso dell’aereo si scontra con l’aereo n. 1 di Naldini.

Il cardioide di Ramstein

Le conseguenze

Lo schianto provocò 67 vittime, inclusi i 3 piloti, e oltre 300 feriti. Molte persone sopravvissute hanno avuto problemi psicologici legati alla tragedia con istinti al suicidio. Alle persone decedute è stato fatto un monumento per ricordarli.

Altre immagini:

Formazione delle Frecce Tricolore a Ramstein
Momento dell’impatto
image_pdfScarica PDFimage_printStampa
Avatar photo
About Author

Riccardo Falconi

Ciao, sono Riccardo Falconi e sono il creatore di Mysterius.it. Scrivo articoli e creo video tratti dagli articoli. I misteri, fatti storici e racconti mi incuriosiscono.Gestisco le pagine Instagram, YouTube e Facebook del sito.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Collisione aerea delle Frecce Tricolore a Ramstein […]