24 September 2022
Attualità

God save the King, Carlo III è il successore di Elisabetta II

Avatar photo
  • Settembre 9, 2022
  • 2 min read
  • 21 Views
God save the King, Carlo III è il successore di Elisabetta II

Con la scomparsa della regina Elisabetta II, il figlio primogenito 73enne Carlo è diventato il re del Regno Unito. Con il nome di Carlo III, egli è sovrano anche dei reami del Commonwealth, che in totale sono 15.

Anche lui, come la madre, è della casata Windsor ed è stato l’erede al trono britannico dal 6 febbraio 1952 all’8 settembre 2022, e questo fa di lui il più longevo erede al trono della storia delle isole britanniche, avendo superato re Edoardo VII che fu erede al trono della regina Vittoria dal 1841 al 1901. È anche il sovrano del Regno Unito più anziano, in quanto, il 20 settembre 2013, ha superato re Guglielmo IV, salito al trono all’età di 64 anni.

Re Carlo III in gioventù

Ha detenuto il titolo di principe del Galles dal 1958 al 2022, e il suo titolo completo era Sua Altezza Reale il Principe del Galles, ora, essendo re, il suo titolo completo è Sua Maestà il re Carlo III.

Per la prima volta nella storia della monarchia inglese, Carlo discende dalla regina Vittoria sia da parte di madre, lei è la sua quartavola (nonna del bisnonno), sia da parte del padre: sua nonna, madre del principe Filippo, fu la bisnipote della regina Vittoria.

Re Carlo III, non ancora re, che apre il parlamento inglese il 10 maggio 2022, immagine di ukhouseoflords condivisa con licenza CC BY 2.0

La cerimonia

La cerimonia ufficiale sarà oggi alle ore 11 come da protocollo: alle ore 11 del giorno seguente la morte del sovrano, verrà annunciato ufficialmente il successore. Seguiranno immagini sulla cerimonia

Discorso di re Carlo III
image_pdfScarica PDFimage_printStampa
Avatar photo
About Author

Riccardo Falconi

Ciao, sono Riccardo Falconi e sono il creatore di Mysterius.it. Scrivo articoli e creo video tratti dagli articoli. I misteri, fatti storici e racconti mi incuriosiscono.Gestisco le pagine Instagram, YouTube e Facebook del sito.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments